Home » Teatro » NAPOLI: ANTONIO BUONOMO L'ULTIMO ARTISTA VERO DELLA TRADIZIONE PARTENOPEA

NAPOLI: ANTONIO BUONOMO L'ULTIMO ARTISTA VERO DELLA TRADIZIONE PARTENOPEA

NAPOLI: ANTONIO BUONOMO L'ULTIMO ARTISTA VERO DELLA TRADIZIONE PARTENOPEA - IL CORRIERE BLU


LAVORI ANDATI E NUOVI PER UNA GRANDE PERSONALITA' DEL TEATRO E DELLA CANZONE NAPOLETANA.

Dopo il Trianon, a fine Gennaio 2013, Antonio Buonomo  non   si è dato  pace   per   le innumerevoli idee messe in testa con l'esigenza di essere liberate al più presto,per una rinnovata scena della canzone napoletana, protagonista dei suoi   spettacoli di varietà come lo è stato " L’ultimo pianino".


Come il pianino è stato uno dei principali strumenti di diffusione e di  divulgazione delle canzoni classiche napoletane, Buonomo  porta   in   scena  lavori   inediti   volti  a far conoscere gli ambienti e gli strumenti di un'epoca, gli anni  ‘30/‘40,  mille   canzoni che oggi hanno un impatto teatrale indefinibile, da  'Nu palcoscenico' a ‘O sapunariello.


Antonio Buonomo, una voce tra le più genuine e convinte della tradizione, imprime una forza speciale che conforma il viso alla sofferenza  e   alla    gioia     contenuta in una canzone, rendendolo una maschera vissuta ove si infrangono eterni i  segni dell'antica passione, che dipinge con gli opportuni strumenti musicali l’atmosfera dei vicoli e  rioni napoletani, tra il candore dei panni appesi e gocciolanti e il grigiore  delle storie dietro le finestre.

Un alveolo di sensazioni che Antonio dopo il Trianon ha portato anche a far conoscere nel  suo viaggio in India, ove  oltre  ad osservare le realtà incredibili  di  questo Paese, si è reso conto come la sceneggiata abbia ormai un linguaggio universale  e  sia amato altrove senza i luoghi comuni che   da   noi, la   legano a  determinate   realtà sociali o teatrali non del tutto riproponibili.

  

I Paesi  ove  una   certa   spiritualità  è  predominante e presente nei luoghi del vivere comune, e  il   Giappone  ci   ha insegnato   qualcosa da questo punto di vista, proprio venendo a contatto con 'portatori sani' della nostra melodia partenopea, si   interpreta la cadenza del linguagguo che ci appartiene, come noi  abbiamo fatto per molto tempo con molti idiomi, distinguendosi però per rispetto e affezione del linguaggio.

Adesso Antonio Buonomo è al lavoro per un progetto interessante che riguarda....

 

Instancabile amante della propria professione e della musica partenopea dell’anima che egli esprime da sempre, Antonio Buonomo, dopo vari successi e un viaggio in India ove si è reso conto che la sceneggiata è un linguaggio universale, che anche in luoghi lontani sanno interpretare e rappresentare in modo molto ‘sentito’, approda al Giffoni Film Festival nella sezione cortometraggi con un lavoro molto interessante intitolato ‘La volpe Sophia e l’indovinello solare’, volto anche a fornire un imprimatur educativo perché si raffrontano il mondo delle fiabe e quello del tipico ‘boss’, che reo delle sue azioni si deve nascondere, senza avere la possibilità di  guardare un cielo senza pericoli e timori.

 

Tutto nacque con l’incontro con Andrea Lucisano al Chiostro di Sant’Eligio a Napoli nei pressi di Piazza Mercato, ove si svolse un anno fa una kermesse di successo ad opera di Gianfranco Gallo, tesa a mettere insieme artisti di diversa prospettiva e creare qualcosa di unico e sinergico: l’occasione fece scrivere ad Andrea questa favola della volpe Sophia che partecipò dopo pochi mesi, ad Ottobre 2012, al Festival della Filosofia sito in Ascea Marina, una location ove pervenivano ragazzi da tutta l’Italia, prevalentemente dedicata ai Licei Classici. Il successo a livello scolastico fu enorme e da lì nacque l’idea di sfruttare la cosa per una rappresentazione a livello cinematografico.

 

Così, per il Giffoni Film Festival iniziato da pochi giorni, il corto con autore e regia Andrea Lucisano e unico interprete Antonio Buonomo, esordirà al concorso di categoria del Giffoni alla sala Lumiere Venerdi 26 Luglio alle ore 17. ‘La volpe Sophia e l’indovinello solare’ è l’unico corto in Italia girato con  cartoni animati, cosa che le conferisce un’aria molto sdolcinata, volta proprio a mitigare alcune condizioni terribili della nostra vita,  che con un po’ di umanità possono essere cambiate almeno dentro, e ciò non è poco.

 

La storia parla infatti di una volpina che nello scavare una tana in campagna, cade nel bunker di un boss, interpretato da Antonio Buonomo, che non vuole saperne più del mondo esterno e si è rintanato in un anfratto nelle viscere del terreno, ove potere con la sua avidità contare i soldi accumulati e non essere preda di alcuna insidia. La volpina inizierà a fare mille domande e all’inizio il boss si mostrerà duro ed infastidito, poi pian piano, per mezzo della sua purezza, ingenuità mista a dolcezza, il languido cartone riuscirà ad entrare in sintonia con l’uomo fino a diventarne amica: lo convincerà così alla necessità di non rinunciare al sole e alla luce, cioè di uscire fuori dalla tana e darsi alla giustizia, anche attraverso un discorso intriso da vera filosofia.

 

Toccante resta così la scena finale, nella quale una volta usciti all’esterno, la volpina vede le luci della polizia e Antonio Buonomo afferma: “E’ la giustizia degli uomini”; ma ormai entrambi sono in sintonia, contenti  che la vita per una volta ha vinto , facendo ritornare la convinzione che solo l’onestà appaga e che la dolcezza ci fa vedere le cose in modo diverso, anche se la giustizia deve fare il suo normale corso.

 

Antonio Buonomo e Andrea Lucisano sono entusiasti di questo progetto che già nel partecipare ad una manifestazione importante come il Giffoni Film Festival, riceve un riconoscimento non indifferente, poi tutto ciò che ne verrà sarà solo ulteriore decoro per l’iniziativa. L’immagine di Antonio nel corto è la tipica maschera dotata di una espressività senza precedenti, che nasce con il background della sceneggiata, ma proprio nella vivida unione con Andrea , riceve tutto il fascino di una favola moderna, essenziale ma profonda, musicale e dotata di notevole desiderio di umiltà.

  

..............................................................................................................

 Da una sue recente intervista,  prima   di   performare   lo  spettacolo   al Trianon  e affrontare il viaggio in India:

  

“ Antonio, perché il pianino è uno strumento bistrattato dalla cultura musicale”?

  

- Il pianino è stato il primo mezzo di pubblicità  delle  canzoni  antiche, di autori come “Papaccio”, “Parisi”, “Pasquariello”; era una sorta di pianoforte  in  miniatura messo su un carrello che si tirava a mano e dando la corda come agli orologi, girava   la carta di musica con dei chiodini che riproducevano la  sua   caratteristica melodia vibrante. Un piccolo amplificatore poi faceva sì che  la  musica fosse udibile nei quartieri ove veniva portato: parliamo degli anni ’30, ’40. Non so perché  sia   stato   bistrattato: oggi è un pezzo di antiquariato che fu soppiantato dagli anni ’50 in virtù delle nuove e  crescenti tecnologie.

  

“ Quali autori hanno tentato di rivalutarla e fregiarla nel passato”?

  

- Dagli anni ’50 non è stato più adoperato o nominato   culturalmente  parlando, fino a quando un personaggio   parrocchiale   ha  scritto   il copione   che   porterò al Teatro Trianon: sono stato interpellato a tal proposito, dal maestro Gianni Panachia che mi ha parlato del progetto e mi ha proposto il personaggio di  “Peppino Capece” che   porterò in scena come ‘anima del pianino’ che rediviva, canta le canzoni dell’epoca.

  

“ Quindi sarai tu il ‘ pianino ‘ al Trianon: come è strutturato lo spettacolo”?

  

- “L’ultimo pianino”, degli autori Salvatore Napolitano e Gianni Panachia,  è  ambientato nei giorni nostri e inizia con il balletto ‘Giuliart’, che si  esercita   mentre il pianino giace dismesso in un angolo oscuro. Ad  un   tratto  una   ballerina urterà  lo strumento e ne denuncerà l’ingombro e inutilità alla proprietaria. Nel contempo   la riflessione sui ricordi legati al pianino, quasi un personaggio con  cui  i  genitori conversavano, susciterà una carezza istintiva allo strumento,  da   cui   partirà  la   voce mia   dal  pubblico:  “Sono io Peppino il pianino”. A questo punto dal buio fumoso comparirà, come  un  viaggio nel tempo, una piazza antica napoletana ove trascino il pianino e urlo “Signò, per 20 lire vi faccio sentire la canzone e vi dò anche la copiella di Elvira Donnarumma”.

  

“ Chi sono i tuoi compagni ed ospiti di questo viaggio incantevole”?

  

- Sono principalmente Patrizia  Masiello   che   ha   fatto   la   regia e impersonificherà “Carmela” ovvero mia moglie, nonché lo stesso Gianni Panachia   che   mi accompagna suonando il pianoforte, mentre il pianino resta l’oggetto andato nel tempo,  ma con un fascino incredibile proprio perché lo si riproduce con il mio personaggio, un   pianoforte e tanti ricordi.

  

 “Che rapporto  ha   il   pianino   con   la sceneggiata di cui resti uno dei suoi massimi esponenti”?

  

- Non ha mai avuto rapporti; solo Mario Merola nel suo copione di “I figli …so’ pezzi  ‘e core”, fece l’uomo del pianino, grande lavoratore dalla mattina fino alla sera quando si ritira con il figlioletto, che poi gli sarà tolto perché si scoprirà, dopo averlo   allevato e curato con tutto l’amore e la premura di questo mondo, che in realtà  altri erano i suoi veri genitori”.

  

“ Oltre  alle   altre   attività   che  ti   coinvolgono, vogliamo parlare  di  questo gossip sanremese “?

  

- Sarò il 19 al Teatro Trianon per  cantare   nel   concerto  di   Tony Cercola  una sua canzone; poi porterò il mio spettacolo in provincia. Il gossip riguarda il fatto che andrò a giorni a Roma per una intervista  con  Fabio  Fazio,  il  quale  nella  sua  ricerca  su   scandali e curiosità, ha trovato questo mio pezzo del ’75 che portai   a Sanremo con il titolo “La femminista”, brano di un’epoca ove nasceva e si diffondeva tale movimento. La canzone nacque dal binomio   Eduardo  Alfieri   e   Leo Chiosso   paroliere    di Fred Buscaglione , nonché  dal   discografico  Luciano Rondinella. Inoltre,  dal momento che posseggo un  33  di  quasi inediti di Buscaglione perché  ne  stamparono  poche copie, spero  di  utilizzarlo  per   uno spettacolo  futuro   commemorativo   del   grande Fred, considerato “il vero duro” della canzone. 

  

 

antonio antonio [57 Kb]
commenti (0)

Eventi Culturali e tv

Eventi Culturali e tv - IL CORRIERE BLU

CRONACA PARLAMENTARE È ATTUALITA' 24 ORE SU 24

Eventi Culturali e tv - IL CORRIERE BLU

Eventi di cultura e spettacolo.

Eventi Culturali e tv - IL CORRIERE BLU

Filmati storici.

Eventi Culturali e tv - IL CORRIERE BLU

Il ricordo di un artista.

Eventi Culturali e tv - IL CORRIERE BLU

Ascolti in teatro

Musica

Musica - IL CORRIERE BLU

Rokgarage per la musica.

SOCIETA' E COSTUME

SOCIETA' E COSTUME - IL CORRIERE BLU

night

Il futuro richiede chiarezza: entra in Parlamento

Il futuro richiede chiarezza: entra in Parlamento - IL CORRIERE BLU

Il parlamento Italiano.

Il futuro richiede chiarezza: entra in Parlamento - IL CORRIERE BLU

Cultura del congresso e della politica USA.

IL CORRIERE BLU

ENTRA NEL CORRIERE BLU INTERNAZIONALE

IL CORRIERE BLU

L'EDITORIALE DI IMPRESE E MERCATI: VITA CONSOLARE

IL CORRIERE BLU

IL DENARO/IL SOLE 24 ORE/IL CORRIERE BLU

IL CORRIERE BLU

L'APPROFONDIMENTO: IL CONSOLE USA COLOMBIA BARROSSE DAL ROTARY CLUB Gennaio 2015

IL CORRIERE BLU

LA RADIO DEL CORRIERE BLU

IL CORRIERE BLU

LA TV DEL CORRIERE BLU

IL CORRIERE BLU

PRENOTA FACILE IL TUO HOTEL

L'angolo della storia

L'angolo della storia - IL CORRIERE BLU

La storia.

L'angolo della storia - IL CORRIERE BLU

Il personaggio che ci piace perchè coniuga musica, cultura e tradizione.

L'angolo della storia - IL CORRIERE BLU

Fu una grande notizia.

Le rubriche

Le rubriche - IL CORRIERE BLU

Le rubriche del Corriere Blu.

Le rubriche - IL CORRIERE BLU

Laboratorio di Aerospazio.

Le rubriche - IL CORRIERE BLU

Il video -Gli interni del 787 aereo innovativo .

SCIENZE

SCIENZE - IL CORRIERE BLU

Notizie di Scienza (a cura di Galileo )

SCIENZE - IL CORRIERE BLU

La prevedibilità dei terremoti.

SCIENZE - IL CORRIERE BLU

Astronomia e osservazione.

SCIENZE - IL CORRIERE BLU

La chimica della materia.

SCIENZE - IL CORRIERE BLU

L'ampolla blu: le nuove sostanze.

Libri on line

Libri on line - IL CORRIERE BLU

......come leggere senza annoiarsi.......

Libri on line - IL CORRIERE BLU

Libri on line - IL CORRIERE BLU

Libri on line - IL CORRIERE BLU

dI Tutto MISTERI l'avvincente settimanale nazionale di Massimo Maffei

Libri on line - IL CORRIERE BLU

Libri on line - IL CORRIERE BLU

WEATHER REPORT

WEATHER REPORT - IL CORRIERE BLU

Le previsioni metereologiche in real time per l'Italia .

WEATHER REPORT - IL CORRIERE BLU

Le previsioni metereologiche in real time per il resto del mondo..

laprimapagina della settimana

laprimapagina della settimana - IL CORRIERE BLU

Ricerca tra i quotidiani della I pagina da commentare

dagli altri quotidiani : IL DENARO

VITA CONSOLARE

LA LEGGE

LA LEGGE - IL CORRIERE BLU

Il codice civile

LA LEGGE - IL CORRIERE BLU

Il codice penale

L'angolo nel blu

L'angolo nel blu - IL CORRIERE BLU

Uno spruzzo di narrativa.

L'angolo nel blu - IL CORRIERE BLU

Uno spruzzo di poesia: Edmondo de Amicis

ECONOMIA

ECONOMIA - IL CORRIERE BLU

da Milano

ECONOMIA - IL CORRIERE BLU

da New York

ECONOMIA - IL CORRIERE BLU

da Parigi

ECONOMIA - IL CORRIERE BLU

da Tokio

RSS & monitoraggi

RSS & monitoraggi - IL CORRIERE BLU

BLUE MODE

BLUE MODE - IL CORRIERE BLU

il mensile

il mensile - IL CORRIERE BLU

L'ARTE COME VALORE

il mensile - IL CORRIERE BLU

MEGAART APPUNTAMENTI CON L'ARTE

il mensile - IL CORRIERE BLU

ARSKEY APPUNTAMENTI CON L'ARTE

SPORT

SPORT - IL CORRIERE BLU

Lo sport ( a cura della Gazzetta dello Sport )

SPORT - IL CORRIERE BLU

Lo sport la storia ( Il Circolo Nautico Posillipo )

La radio

La radio - IL CORRIERE BLU

La radio d'epoca ( dalla vecchia alla nuova BBC )

La radio - IL CORRIERE BLU

La radio RDC BLU

La radio - IL CORRIERE BLU

La radio on line RDM ( a cura di Marianna Ianni )

La radio - IL CORRIERE BLU

Radio Capri

BLUE BLOG

BLUE BLOG - IL CORRIERE BLU

Un simpatico modo per lasciare dei commenti.

RASSEGNA STAMPA

RASSEGNA STAMPA - IL CORRIERE BLU

Rassegna stampa ( a cura del Ministero dell''interno )

Proposte tecnologiche per l'ambiente

Proposte tecnologiche per l'ambiente - IL CORRIERE BLU

L'ambiente.

Proposte tecnologiche per l'ambiente - IL CORRIERE BLU

Soluzioni per il fotovoltaico.

TRAVEL

TRAVEL - IL CORRIERE BLU

Last minute.

TRAVEL - IL CORRIERE BLU

Navi ( a cura della Tirrenia )

TRAVEL - IL CORRIERE BLU

Aerei ( a cura di Alitalia )

TRAVEL - IL CORRIERE BLU

Treni ( a cura di Trenitalia )

Il minuto precedente

Il minuto precedente - IL CORRIERE BLU

Accadde a Novembre.

Repubblica.it

NYTimes.com

Liquida.it

Corriere.it

IlSole24Ore.it

Gazzetta.it

IL CORRIERE BLU

ESSERE

ESSERE - IL CORRIERE BLU

IL PERIODICO DEL CENTRO STUDI FILOSOFICI ERICH FROMM

ESSERE - IL CORRIERE BLU

IL DOLORE NON È PROPULSIONE ALLA VITA

ESSERE - IL CORRIERE BLU

LA NATURA E' IL FLUIDO IN CUI RESTA IMMERSO IL NOSTRO SPIRITO